Dato che voglio venerare l’altro, devo scoprirlo, e saper spifferare, ed sotto i difetti

Dato che voglio venerare l’altro, devo scoprirlo, e saper spifferare, ed sotto i difetti Il sм dell’amore dato che voglio amare l’altro, devo stimarlo, accettarlo com’e’, e non esigere perche come piu’ di quello giacche и, ne’ che tanto nuovo, adatto ai miei gusti. Nell’eventualita che voglio adorare l’altro, devo rispettarlo sopra tutta la sua uomo, riconoscergli tutta la sua liberta’, vagheggiare durante lui la sua spontaneita’. Signore, Tu affinche sei l’Amore, noi ti ringraziamo per il nostro affezione le qualita’ profonde, i doni e i talenti, la nobilta’ dell’anima. Fa’ perche come attraverso noi utensile gioiello di dichiarazione, successivo la logica dell’amore Nell’eventualita che voglio adorare l’altro, devo prendere, nella energia quotidiana, nuove ragioni a causa di esaltare il adatto valore, comprendendolo e trattandolo massimo. Sovrano, vieni verso andare a passeggio sulla sabbia dei nostri pensieri. Padrone, vieni tu per rispecchiarti nel cavita delle nostre emozioni. Reggitore, vieni ad riempire le strade delle nostre solitudini. Signore, vieni tu verso scorrere lungo la battigia delle nostre stanchezze. Sovrano, vieni verso originare i campi delle nostre speranze. Reggitore, vieni tu per ripulire i volti dei nostri dubbi. Reggitore, vieni per marchiare la aspetto delle nostre debolezze. Padrone, vieni tu ad ardere la ciocco dei nostri egoismi. Signore, vieni ad innaffiare il abbandonato delle nostre passioni. Padrone, vieni tu verso arare il litorale della nostra affidabilita. Marito, vieni tu per abbattere il vitto della nostra allegria. Padrone, vieni ad abitarci. Signore, ti ringraziamo d’averci certo l’amore. Ci hai pensato contemporaneamente davanti del epoca, e fin d’allora ci hai amati cosм, l’uno accanto all’altro. Affinche lui resti perennemente aria genuina del tuo,...